E’ un avvio difficile in tutti i sensi quello delle ragazze di Coach Milanovic che, scontato il turno di riposo, incappano nella seconda sconfitta in altrettante partite giocate.

Complicata è stata anche la partita che ha visto le altoatesine spingere sull’acceleratore fin dal primo instante; difesa piatta 6-0 e le parate della nazionale Prunster che hanno permesso al Bressanone di giocare tanti palloni facili in contropiede allungando subito nel punteggio.

4-1 al 5° e 7-3 al 10° e la costante difficoltà nel giungere al tiro costringono il mister amaranto a chiedere il suo primo timeout già al 13° minuto. Il copione del match però non cambia, troppe le incertezze nella difesa 5-1 schierata da Milanovic e al 21° le padrone di casa raggiungono il +8 sul 13-5. Sul finale del tempo finalmente le cassanesi si sbloccano e con un buon parziale 4-1 si va all’intervallo sul punteggio di 14-9.

Il riposo fa bene al Brixen, alla ripresa dello ostilità il canovaccio dell’incontro si ripete identico al primo tempo con le giocatrici di Mister Noessing che provano a chiudere il match allungando ancora fino al massimo vantaggio +10 sul 22-12 al 46° ma con le amaranto che nel finale trovano ancora energie e coraggio sufficienti a tentare di rimettere in discussione il risultato.

Il tempo non è però sufficiente per la rimonta e il triplice fischio arbitrale chiude i discorsi sul 25-21 per il Bressanone.
Ancora quindi ferme a 0 punti le nostre ragazze dopo 2 partite giocate su 3 turni, tanto lavoro da fare per Milanovic che potrà sfruttare anche le 2 settimane di sosta per la nazionale in raduno a Cassano Magnago.

Ritorno in campo il 10 ottobre quando al PalaTacca per l’esordio stagionale casalingo arriverà il Cellini Padova e le nostre ragazze dovranno cercare i primi punti della Serie A Beretta 2020/21.