E’ iniziata l’avventura dei playout, alla caccia degli ultimi 4 posti disponibili la prossima stagione nel girone unico della serie A1 ed è iniziata nel migliore dei modi per i ragazzi amaranto.
C’era il rischio che, dopo le ultime ottime prestazioni contro avversari blasonati ed un po’ di amarezza per aver mancato di un soffio il 4° posto, la partita contro Eppan portasse ad un rilassamento, ad affrontare gli altoatesini senza la dovuta concentrazione che l’impegno richiedeva.
Invece la settimana di pausa è servita a mister Kolec per ricaricare le energie fisiche e mentali della squadra e sabato sono scesi tutti in campo con una concentrazione ed una determinazione forse mai vista da questi parti, come se la delusione per il mancato accesso diretto ai piani alti si sia trasformata in consapevolezza ulteriore dei propri mezzi.
E così il numeroso pubblico presente ha potuto vedere giocate concrete, contropiedi e seconde fasi senza sbavature, difesa aggressiva ed impenetrabile, parate dei portieri con respinte catturate dai nostri giocatori e tutto questo dal primo all’ultimo secondo di gioco nonostante il risultato fosse al sicuro già da parecchi minuti.
L’Eppan non è riuscito praticamente mai ad entrare in partita, ha inseguito i nostri ragazzi per tutta la durata del match e nonostante mister Rizzo ha chiamato il timeout dopo il 5-0 iniziale subito non ha invertito le sorti della gara con i nostri in vantaggio già di 8 retti all’intervallo (16-8) e gara chiusa con il risultato finale di 31-19.
Ora ci aspetta la trasferta a Mezzocorona dove bisogna dimostrare lo stesso grado di maturità per guadagnarsi fin da subito l’accesso alle fasi successive.
Buona prova anche delle ragazze, che dopo il passo falso di settimana scorsa a Casalgrande, si sono prontamente riscattate affrontando anche loro con la giusta concentrazione il fanalino di coda Flavioni Civitavecchia.
Dopo una fase di studio iniziale con molti errori da ambo le parti le cassanesi piazzano il break decisivo sul finale del primo tempo allungando sul 13-8 all’intervallo.
Il secondo tempo vede di nuovo un sostanziale equilibrio con le laziali che cercano la rimonta e le nostre a rintuzzare colpo su colpo fino al 26-20 al triplice fischio.
Le buone notizie arrivano anche dagli altri campi con i contemporanei pareggi del Casalgrande e sconfitta dell’Oderzo che permettono al Cassano di consolidare il terzo posto in classifica.
Settimana prossima impegno da non sottovalutare in trasferta a Ferrara contro l’Estense