Ancora nulla da fare, le ragazze di Mister Bellotti non riescono a ritrovare la strada della vittoria neanche tra le mura amiche del PalaTacca e devono lasciare l’intera posta in palio alle ospiti della Pallamano Leonessa.
Fin dalle prime battute è chiaro che le bresciane sono più in palla, ben trascinate dai gol della ex di turno Sabrina Colombo e Natalia Girotto mentre per le cassanesi quasi tutti gli attacchi si infrangono sulle parate di Alice Piffer.
Ma è soprattutto la difesa delle padrone di casa a non essere efficace come al solito, poco determinate singolarmente e poco coese tatticamente per riuscire a fermare gli attacchi avversari e nulla può Anna Pozzacchio autrice di belle parate ma poco aiutata dalle compagne.
Al 18’ coach Bellotti è costretto a chiamare timeout con le ospiti avanti di 5 reti sul 6-11 e le ragazze amaranto ritrovano un minimo di lucidità, la seconda parte del primo tempo lascia intravedere un po’ di speranza con tre gol consecutivi di Beatrice Pugliara dall’ala dx e, nonostante un rigore sbagliato, il gap all’intervallo è ridotto a sole 3 marcature sul 12-15.
La speranza del folto pubblico presente è che questo trend positivo per il Cassano possa continuare anche nella ripresa ma la doccia gelata arrivato subito, di nuovo la via del gol diventa una montagna insormontabile e con un parziale di 0-4 la Leonessa allunga fino al massimo vantaggio di 7 reti sul 12-19 al 42° quando finalmente le ragazze di casa realizzano il primo gol nella ripresa.
Ancora una volta bisogna rincorrere, e la rimonta viene resa credibile da una buona sequenza di parate della rientrante Milica Milosevic e dai contropiedi di Alessandra Bassanese ma purtroppo il tempo a disposizione è poco e il tecnico del Brescia Gaspare Scalia gestisce bene il finale di partita con le sue un po’ in affanno ma comunque in grado di mantenere il controllo e chiudere il match sul 21-24.
Quindi terza sconfitta consecutiva per il Cassano e ora occorre una reazione d’orgoglio, già dalla prossima trasferta sul difficile campo del Dossobuono